Dopo 500 giorni sono ancora in viaggio

Ho scoperto il progetto di Gianluca Operazione Giro del Mondo al raggiungimento del  500° giorno di viaggio, ora seguo con molto interesse la sua storia giorno dopo giorno.

Dopo aver guardato tutti i video sul suo canale YouTube ho deciso di condividere la sua storia, quando lo contattai si stava preparando ad attraversare l’Australia in motorino,  tra i mille impegni che si creano in un viaggio come questo riuscì a trovare il tempo per rispondere a 10 domande che gli feci.

1 Raccontaci brevemente chi sei.

Ciao a tutti!

Il mio nome è Gianluca Maffeis e ho 27 anni, sono originario della provincia di Bergamo, da quasi un anno e mezzo ho iniziato a girare il mondo proprio come piace a me, zaino in spalla, senza una tabella di marcia e soprattutto molto lentamente.

Sto viaggiando in solitaria esattamente da Marzo 2016 e sto cercando di fare tutto quanto senza utilizzare nessun mezzo aereo per gli spostamenti (oceani compresi).

2 La scelta di fare il giro del mondo è stata graduale o impulsiva?

La scelta di fare il giro del mondo è frutto di una decisione maturata per certi versi in maniera impulsiva a causa della modalità in cui sono arrivato a prendere questa scelta ma anche graduale perché senza esperienze di viaggio alle spalle non avrei mai deciso di prendere una strada simile.

È stato tutto deciso in una notte nella quale pensavo a come vivere la mia vita (ma viverla al 100%  facendo ciò che si ama) e dopo averci ragionato praticamente tutta la notte ho deciso che avrei fatto di tutto per avverare il mio sogno.

Gianluca 4

3 Avevi un lavoro prima?

Si, avevo un lavoro in una pizzeria che si trova nel mio stesso paese ed avevo anche un contratto a tempo indeterminato con un buon salario detto sinceramente.

Ho lavorato come pizzaiolo per circa nove anni e devo dire che è stata davvero una bella esperienza.

 

4 Come hanno reagito le persone davanti alla tua scelta?

Ci sono state una moltitudine di reazioni di fronte a questa mia scelta, c’è chi mi ha sostenuto, devo dire che sono stati tantissimi, c’è chi mi ha criticato o chi fraintendeva i motivi di questo viaggio.

Alcuni ridevano perché pensavano che stessi scherzando. Ad ogni modo devo dire che le persone a cui tengo di più mi hanno sempre sostenuto e mi sostengono tutt’ora.

5 Quanto tempo è passato prima che partissi?

Non è stata una cosa breve perché per fare un viaggio del genere si deve mettere in preventivo una spesa non indifferente.

Quindi ho lavorato sodo e risparmiato tanto, ci ho messo qualche anno per potermi permettere di arrivare a fare quello che volevo, ma come vedi ci sono riuscito e ce l’ho fatta senza chiedere soldi a nessuno, cosa che mi riempie di orgoglio.

Il mio budget è di circa 30 mila euro ma per viaggiare si può investire anche molto di meno, dipende da come si vuole viaggiare e che parti del mondo si vuole vedere.

Gianluca3

6  Viaggiavi molto e in solitaria prima del grande passo?

Nei tre anni prima della partenza devo dire che ho viaggiato molto sia in Italia che all’estero, metà delle mete sono state toccate in solitaria, un po’ perché per lavoro avevo a disposizione giorni di ferie diversi dagli amici, ma soprattutto perché a me viaggiare da solo piace veramente tanto.

Il primo viaggio in solitaria è stato a Londra,  dopo quella bellissima esperienza è iniziata una lunga escalation di posti che mi ha portato a toccare molti stati europei sempre da solo e sempre con il mio piccolo zainetto in spalla.

7  Quanti paesi hai visitato?

Ho avuto la fortuna di visitare davvero parecchi stati nella mia vita e molti anche per due, tre o addirittura quattro volte.

Credo che se dovessi contarli tutti in questo momento sarei intorno alla cinquantina più o meno. Solo in questo giro del mondo ne ho toccati 31 tra Europa, Asia e Oceania.

Mancano le Americhe e l’Africa, ma piano piano arriverà anche il loro momento.

Gianluca1

8  Il momento peggiore e quello migliore?

Ci sono stati vari momenti belli e brutti, anche se devo dire che i momenti brutti li conto sulle dita di una mano.

Mi verrebbe da scrivere un momento bello per ogni stato che ho toccato perché ne ho vissuti veramente un’infinità, ti dico che l’esperienza in Mongolia è stata una delle gioie più belle che abbia mai provato, anche il mese passato sull‘Himalaya ha un ricordo davvero particolare.

Un’esperienza “brutta” l’ho vissuta in Tibet, dove per poter superare una frontiera aperta solo a persone locali (frontiera Tibet-Nepal che è stata riaperta ufficialmente da poco) sono dovuto scendere a spiacevoli compromessi per passare.

9 Come riesci a far fronte alle spese dopo mesi e mesi di viaggio?

Grazie ai risparmi che ho accumulato negli anni di lavoro riesco a far fronte a tutte le spese di viaggio.

Ovviamente il mio budget non essendo stratosferico mi consente di concedermi il minimo necessario per dormire, mangiare e spostarmi, devo dire che molto spesso ho speso (soprattutto in Asia) cifre veramente irrisorie.

In Nepal, India, Vietnam, Mongolia spendevo cifre di rado superiori ai 10€ al giorno per tutto quanto, da questo potete capire quanto viaggiare possa essere economico a volte. Tanti ragazzi incontrati lungo questo giro del mondo stanno invece vivendo esperienze di lavoro e di viaggio nello stesso tempo, ossia per 6 mesi lavorano per avere un buon budget per viaggiare nei sei mesi restanti.

Molto probabilmente farò così una volta terminato questo viaggio, magari facendo anche qualche esperienza all’estero.

Gianluca 2

10 Un consiglio per chi vorrebbe fare un viaggio come il tuo?

Il mio consiglio, oltre a quello di partire solo dopo essersi già testati in qualche viaggio in solitaria è di lanciarsi in questa esperienza con il cuore più aperto possibile, pronti per lasciarsi trasportare ed assorbire quanto più possibile da tutte le culture che andremo ad incontrare.

Così facendo capirete che viaggiare è davvero una delle cose che gratifica di più in assoluto.

 

Ringrazio Gianluca per la disponibilità e gli auguro buon viaggio e un “in bocca al lupo” per tutto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...